Sconto del 10% per il Master in Digital Strategy firmato Ninja Academy!

Ninja Academy Master

Il “Master Online in Digital Strategy & Social Media Communication” partirà in autunno. Prima di godervi un posto al sole, approfittate dello sconto in esclusiva per voi! :) Continua a leggere

Semplicità


Ti senti bene quando passi una giornata insieme a delle persone e non ti rendi nemmeno conto che il tempo è volato. Ti senti bene quando cominci a pedalare per far correre le macchinine in pista, poi passi al test drive su strada e infine corri in stazione per tornare a casa con il sorriso sulle labbra.

Sei felice quando ripensi ai discorsi sul treno: dalle “sagne e fagioli” ciociare al monitoraggio dei social media.

Sei felice quando porti dentro di te tante cose semplici, soprattutto se vissute insieme a persone che vedi poco (o addirittura per la prima volta) ma che si dimostrano tanto umili quanto speciali.

4 dicembre, Motor Show 2012: grazie Manu e Max.

Atto Primo, il ristorante del gusto – Fidenza


Oggi sono a Fidenza, precisamente al Ristorante Atto Primo. Si trova in una posizione molto comoda, vicino l’outlet molto più famoso. Precisamente, Atto Primo si trova in Via San Michele Campagna 22/c a Fidenza (Parma), a poche centinaia di metri dal casello autostradale di Fidenza/Salsomaggiore sull’autostrada A1 nel tratto Milano/Bologna e a poche centinaia di metri dal Fidenza Village Outlet.

AttoPrimo Fidenza

A parte la bellezza del locale, immenso e su due piani, sottolineo la bontà della cucina (non penso sia catering). A pranzo abbiamo mangiato bontà che andavano dai primi classici (come risotto o cannelloni) alle bontà di questa terra come gnocco fritto e salumi.

Direi ottimo anche per convegni e presentazioni, visti gli spazi molto ampi. Dotato anche di connessione wireless.

Nel cuore della Food Valley, in un ambiente accogliente, luminoso e di un’originale eleganza, il Ristorante AttoPrimo propone piatti della migliore tradizione gastronomica parmense, emiliana e nazionale in abbinamento a un’ottima selezione di vini e di birre…

Per ulteriori informazioni, il sito da visitare è AttoPrimo.

La campagna Facebook di P&G è sul filo dell’eticità?


Da un’ora qui in ufficio non si parla di altro. Parliamo dell’ultima campagna di Procter & Gamble Italia, sulla donazione dei vaccini per la prevenzione del tetano neonatale.

La campagna è divisa in due parti:

- da un lato, P&G (dal 1 ottobre al 31 dicembre) per ogni acquisto dei prodotti sui quali è apposto il logo dell’iniziativa e dei prodotti venduti nell’ambito di attività promozionali (dove è apposto questo logo P&G dedicato) donerà all’UNICEF la somma necessaria all’acquisto di una dose di vaccino contro il tetano neonatale;

- dall’altro lato, la stessa P&G fa partire una “campagna” su Facebook legata a “mi piace” e “condivisioni”.

Mi concentrerei su quest’ultima (sulla prima nulla da dire).

La campagna Facebook di P&G è sul filo dell'eticità?

P&G afferma che è possibile partecipare al progetto in questi modi:

1) una donazione automatica di P&G in favore del Progetto senza alcun onere per l’utente per un importo di €0,054, equivalente ad esempio al costo di una dose di vaccino contro il tetano, per ciascun “Mi Piace” a immagini che invitano alla donazione all’iniziativa effettuato dopo aver cliccato sulle immagini stesse;

2) una donazione automatica di P&G in favore del Progetto senza alcun onere per l’utente per un importo di €0,162, equivalente ad esempio al costo di tre dosi di vaccino contro il tetano, per ciascun “Condividi” a immagini che invitano alla donazione all’iniziativa effettuato dopo aver cliccato sulle immagini stesse.

A fronte di tali attività P&G si impegna a versare il corrispettivo al Comitato in favore del Progetto sino ad un ammontare massimo di €27.000 (Euro ventisette mila) equivalenti a 500.000 (cinquecentomila) dosi di vaccino.

Aiuterai così P&G e l’UNICEF a vaccinare una donna in età fertile contro il tetano. Bastano solo due dosi di vaccino durante la gravidanza per proteggere mamma e bambino contro il tetano alla nascita e per i successivi due mesi.

Considerazioni

Quello che è venuto fuori in ufficio è questo:

- se hanno già stanziato il budget (27.000 €) cosa succede se si arriva a 22.000 € (ad esempio)? I 5.000 € non vengono donati?
– si mettono gli utenti davanti una scelta: fai il “mi piace” e salvi il bambino; e se non lo faccio?
– è possibile legare la vita di un bambino al valore di un “mi piace”?

Secondo noi c’è stato un errore alla base, proprio a livello di comunicazione. Non sarebbe stato meglio stanziare il budget (senza legarlo ad azioni) e dire: “Noi, come P&G, doniamo 27.000 € per comprare vaccini. Che ne dite, vi piace l’iniziativa?”.

Che ne pensate?

Alla ricerca di un locale a Reggio Emilia


Reggio Emilia è una bellissima città, a mio parere. Bel centro storico, ottimo per passeggiare e girare i negozi. Tranquillità, storia, monumenti ed illuminazione ad hoc la rendono piacevole da visitare.

Alla ricerca di un locale a Reggio Emilia

Duomo di Reggio Emilia

Ma da qualche sera, sia per cercare una pizzeria (o un ristorante) che un locale dove poter guardare una partita (anche un pub) sto trovando serie difficoltà. Proprio cosi, sembrerà strano, ma rispetto ad altre città (anche più piccole) c’è carenza di locali attrezzati.

Abbiamo girato per oltre 20 minuti e siamo finiti comunque fuori dal centro per vedere la partita in un bar gestito da cinesi. Ora, secondo me c’è una bella opportunità per chi volesse aprire o gestire un locale da queste parti.

Ci sono le carte in regola per avere un buon successo, soprattutto tra i giovani. Qualcuno può (magari tra i reggiani) smentirmi? :-)

Al prossimo articolo.