#nofreejobs: la prima infografica riassuntiva


Ecco la prima infografica con il riassunto della nostra iniziativa. La prima di molte novità. Continuiamo così!!

No free jobs! Grazie a tutti voi per il sostegno e la denuncia dei casi.

Vi consiglio di seguirci su Twitter e su Facebook per gli aggiornamenti in tempo reale! Grazie da tutti noi.

Annunci

Qualche “matto” c’è?


Scrivendo presentazioni su vari temi, mi sono imbattuto nel Mobile. Vantaggi, servizi, numeri del fenomeno. Tutto interessante e molto bello davvero. Sicuramente la prossima evoluzione bomba che vedremo intorno a noi.

Mentre scrivevo mi è passata in mente l’Università (finita da poco tra l’altro). Poi gli spin-off.

Ecco, perché non si colgono queste opportunità? Facoltà come Ingegneria e Statistica perché non provano a sfruttare il vantaggio che hanno a livello di conoscenza??

Il mondo si sta muovendo verso App, Mobile, Realtà Aumentata, GeolocalizzazioneMonitoraggio ed Analisi. Loro hanno le carte in regola per sviluppare gli strumenti adatti al nuovo mondo, riuscendo magari anche a far quadrare i conti allo sbando (d’accordo che i tagli alle risorse non ci piacciono).

Quindi, sviluppare spin-off per realizzare questi progetti che sono richiestissimi da agenzie e società di consulenza non sarebbe un giusto passo (e anche lungimirante) per tornare ad alzare anche il tasso di qualità della nostra istruzione?

Ci sono esempi di coraggiosi (magari giovani professori e ricercatori, da sempre in lotta contro le politiche “anti ricerca”) che con forza stanno portando avanti progetti del genere in Italia a livello universitario?

106 e grazie, ora si comincia!


Dottore magistrale in Trade Marketing e Strategie Commerciali. 106/110.

Questo è il “verdetto” uscito da questi due anni a Parma. Ho completato il percorso di studi ed ora sono pronto per cominciare una nuova avventura. Eh si, da subito. 🙂

Discussione della tesi molto ben fatta, lavoro apprezzato dal professore e proclamazione con un pochino di emozione. Non potevo chiudere meglio la Specialistica!

Negli ultimi dieci giorni sono arrivate molte belle notizie, quasi non riuscivo a starci dietro! Posso anticiparvi che sono stato promosso editor della sezione Tech su Ninjamarketing, ho ricevuto un bel pc ed uno smartphone (Xperia X10 mini pro) come regalo di laurea. Ho passato una bellissima settimana culminata con i festeggiamenti insieme alle persone più care.

Ma c’è anche stata una proposta di lavoro! Eheh, qui ancora non posso dirvi molto. Posso dirvi solo che domani inizio a prendere confidenza con l’ambiente di lavoro. Vi aggiornerò appena avrò la possibilità!

Sono molto felice, perchè sicuramente è qualcosa di interessante ma soprattutto perchè volevo un’esperienza del genere. Quindi comincio pieno di voglia e carico al punto giusto!

Devo recuperare qualche post promesso, come per esempio quello sulla mia tesi (e quindi sulla differenza tra crowdsourcing e co-creazione). Arrivo, tranquilli! 🙂

A presto,

Simone

Guardando al futuro, vivendo il presente.


In questo soleggiato sabato di settembre ufficialmente riapro il mio blog, “vuoto” di parole durante l’estate appena passata. Proprio così, stavolta l’estate è volata via tra lo studio e la tesi senza lasciare scampo a divertimenti “esagerati” nè tantomeno a vacanze in altre terre.

Ma se il dovere chiama lo sforzo si deve fare! E così è stato. Ultimi due esami superati (con molta soddisfazione per gli esiti) e primo capitolo di tesi consegnato al Professore. Finalmente è arrivata anche per me la gioia di aver concluso gli esami e di essere un pochino più libero mentalmente. 🙂

Ora, mentre continuo a scrivere la tesi, cominciano a viaggiare mail con CV di un ragazzo pieno di voglia di lavorare, voglia di mettersi in gioco, imparare. Mi suona quasi strano dirlo. Dopo anni passati dall’altra parte della barricata, sopra libri e appunti, esami e slides, è arrivato il momento di fare il salto. E sinceramente non vedevo l’ora!

Scrivere la tesi sognando il futuro lavoro mi rende felice, pieno di energie. La tesi riguarda il Crowdsourcing e la co-generazione delle idee. Penso sia uno dei trend andato per la maggiore in questi ultimi anni e che ha ancora potenzialità di sviluppo. Le persone cominciano a detenere un potere nelle scelte e condizionano le aziende. Queste non possono far altro che scendere a compromessi e, per risultare vincenti nel nuovo contesto, lasciare nelle mani del consumatore le chiavi dell’innovazione. Personalizzazione, innovazione dal basso, contenuti generati dagli utenti, relazione, passaparola sono i nuovi termini da tenere sotto osservazione. Come esempio parlerò nell’ultimo capitolo del primo caso italiano a riguardo, Nel Mulino che Vorrei (Barilla).

In tutto questo si inserisce una nuova collaborazione. Quella con Augmented World, il blog sulla realtà aumentata (Augmented reality). Sono affascinato da questa tecnologia, un misto di reale e “virtuale” che potrà dare una mano concreta in molti settori della nostra vita.

Naturalmente prosegue la caccia ai trend ed alle nuove forme di marketing non convenzionale per Ninjamarketing. Troppo forti!

Grazie

E poi? Naturalmente devo ringraziare tutti gli amici conosciuti a Parma in questi due anni. A partire dal mio coinquilino, diventato fratello, Marco! 😉 Abbiamo vissuto insieme praticamente tutto dal primo all’ultimo giorno. Ricordi e risate, chiacchierate ed esami rimarranno sempre con me! Grazie!!

La lista di amici sarebbe lunghissima e rischierei di dimenticare qualcuno. Quindi un grazie collettivo a tutti voi per questi due anni!

Passo alle conclusioni. Un capitolo della mia vita si sta chiudendo in modo positivo. Vedremo cosa succederà voltando pagina, continuate a seguirmi! Vi lascio con i miei profili “sociali”, che spaziano dalle collaborazioni al “curriculum”.

Simosoke – Ninjamarketing http://www.ninjamarketing.it/author/simosuke/

Augmented world http://augmentedworld.it/info-augmented-reality/

Twitter http://twitter.com/SimoneCinelli

LinkedIn http://it.linkedin.com/in/simonecinelli

Buon weekend! 😉

Simone

Ps: Naturalmente il pensiero ed il ringraziamento va ai miei genitori, che mi hanno permesso economicamente (e con il sostegno morale) questi due anni a Parma ed alle mie sorelle, sempre presenti e piene di affetto. Poi c’è lei, la Gioia della mia vita. Si capisce? 🙂

World University Ranking 2010


La classifica aggiornata delle migliori Università al mondo. Sorpasso in testa, con Cambridge che supera Harvard.

Le prime posizioni:

World University Ranking 2010

E l’Italia? Scorri, scorri, scorri. C’è Bologna al 176° posto e Roma (La Sapienza) che entra al 190°.

Qui il sito con le altre posizioni ed i criteri per la valutazione delle Università.

http://www.topuniversities.com/university-rankings/world-university-rankings/2010/results

Scusate l’assenza!


Ci sono, ci sono. 🙂 Faccio un piccolo resoconto della situazione.

L’estate è stata breve, troppo! In pratica è durata un mese. Ora sono pronto per ripartire, concludendo quest’altra avventura (Laurea Specialistica a Parma in Trade Marketing e Strategie Commerciali). Non manca molto, gli ultimi due esami a settembre per poi laurearmi (incrocio le dita) ad ottobre.

E poi? Ho molta voglia di cominciare a lavorare, ho davvero voglia. Di questo parlerò appena avrò la sicurezza di laurearmi tra due mesi.

Intanto si prova a studiare, si scrive la tesi. Con i pensieri che girano per la testa, del tipo “dove andrò”, “cosa farò”, ecc ecc. E non vi nego che è bello sognare! Ancora è una libertà che nessuno può toglierci. Penserete che è strano “sognare” per quanto riguarda il lavoro, ma a me viene facile. 😉

Spero di portare con me per molto altro tempo questo ottimismo e questa voglia di fare. Alla fine, sono fatto così!

Corro a leggere un po’, buona giornata e … scusate l’assenza! 😉

Italians in fuga: consigli per non farvi trovare impreparati


Grazie a Twitter e Facebook sono venuto a conoscenza di Italiansinfuga, un blog curato da Aldo Mencaraglia (da circa 2 anni) che sta avendo successo grazie soprattutto ai suoi consigli ed alla condivisione delle esperienze in giro per il mondo.

Secondo me è davvero importante trovare consigli sulle Università estere, sulle città migliori dove trovare lavoro, sulle competenze necessarie per poter tentare la “fuga” da questo paese (l’Italia) che soprattutto ultimamente non sta brillando per appeal (sia interno che esterno).

Oltre alle testimonianze ci sono anche notizie utili provenienti da tutto il mondo (classifiche per i migliori posti di lavoro) e annunci con le richieste di lavoro dall’estero.

Complimenti Aldo per l’iniziativa e per l’ottimo lavoro! 🙂

I riferimenti:

http://twitter.com/italiansinfuga

http://www.youtube.com/italiansinfuga

http://www.facebook.com/italiansinfuga

Capoccioni race – La più grande fuga di cervelli della storia


Il giorno dei “Capoccioni” è arrivato!!

Sabato 19 giugno fatti furbo e corri con noi.
Fai funzionare la testa e pure i piedi per completare i cinque chilometri della Capoccioni Race.
I primi tre capoccioni e le prime tre capoccione preparano la valigia e se ne vanno nel campus della University of Oregon a Eugene (USA) per una settimana.

Prepara il passaporto e provaci. Ma se pensi di non farcela, vieni ad aiutare il trio Medusa nell’impresa di arrivare al traguardo senza muovere un passo.
L’importante è che tu sia al Party di Capoccia più bello dell’anno. Musica e divertimento tutto compreso.

Questo è l’ultimo annuncio presente sulla pagina Facebook de “The capoccioni race”, l’evento organizzato da Nike con 3 Università romane (La Sapienza, Luiss, Roma Tre).

Nike insieme al Trio Medusa chiamano a raccolta i cervelli universitari romani per la sfida finale della prima edizione della Capoccioni Race. E lo fanno con un video ironico e sopra le righe, liberamente ispirato al celebre film di O. Stone “Ogni maledetta domenica”; Lele, Furio e Giorgio si improvvisano improbabili coach e, con un discorso che farebbe invidia ad Al Pacino, invitano i propri studenti a dare il massimo, “a macinare più cm possibili” per poter vincere la sfida finale.

Il 19 giugno alle 20 tutti i neuroni si riuniranno all’ingresso degli atenei Roma Tre, Sapienza e Luiss per dare inizio alla gara di 5 chilometri – metaforicamente una vera e propria fuga di cervelli – che si concluderà a Colle Oppio con un concerto-evento live di Roisin Murphy, ex-cantante dei Moloko, che per l’occasione darà vita ad un inedito live e dj-set. In aggiunta le prime tre donne e i primi tre uomini che avranno vinto la gara dei 5km potranno preparare le valigie e fuggire nel campus americano della University of Oregon.

Alla gara prenderanno parte anche tre capoccia d’eccezione: il Trio Medusa che alcuni degli universitari coinvolti nella gara dovranno letteralmente portare fino all’arrivo in modo creativo e originale. I tre infatti avranno i piedi legati e quindi non saranno in grado di compiere da soli il percorso.

Questa è l’ultima fase della The Capoccioni Race, la fuga dei cervelli più originale della storia.
Una vera e propria competizione a botta di km tra i neuroni delle tre principali università romane che ha coinvolto circa 3.000 studenti. L’iniziativa mi è piaciuta!! 🙂

Chiudo con un estratto preso dalla pagina Facebook: a differenza di altri sport, in cui è necessaria una naturale predispozione, tutti possono riuscire nella corsa, ma quello che fa la differenza è l’allenamento, o meglio la determinazione. Non sto parlando di stoiche imprese sotto la pioggia battente. E non ditemi di essere determinati solo perché avete comprato pantaloncini, maglietta, scarpe e i-pod superfashion, tutti ancora rigorosamente immacolati nell’armadio. Datemi un motivo per non correre che non sia la pigrizia.

The Capoccioni race

Career Day 2010 | Parma


Il grande giorno (per noi studenti soprattutto) è arrivato. Domani 6 maggio (dalle 9 alle 17) nella Sede Centrale in Via dell’Università ci sarà il 1° Career Day di Ateneo (con tutte le 12 Facoltà coinvolte), ovvero una giornata di incontro tra studenti e mondo del lavoro. Saranno presenti circa 60 stand di importanti e prestigiose realtà aziendali ed istituzionali, con l’opportunità per i ragazzi di consegnare i curriculum vitae e cominciare ad immaginare e costruire il proprio futuro.

IL PROGRAMMA

  • ore 9: Apertura stand aziendali
  • ore 11: Saluto del Magnifico Rettore – Le aspettive professionali degli studenti dell’Università di Parma – I criteri di selezione e reclutamento nel mondo del lavoro – La tavola rotonda con i Responsabili delle Risorse Umane (Barilla, Ducati, Chiesi) – Piacevole chiusura musicale.
  • ore 13: Pausa pranzo
  • ore 14: Riapertura stand aziendali
  • ore 17: Chiusura Career day

Queste le aziende presenti: 3M ITALIA – ACCENTURE – ANGELINI – BARILLA – BCG Boston Consulting Group – BEIERSDORF – BIALETTI – BONATTI – BONELLI EREDE PAPPALARDO – BORMIOLI ROCCO – CALZEDONIA – CANON – CARIPARMA Crédit Agricole – CARREFOUR – CASAPPA – CFT Spa – CHIESI – CNH Italia S.p.A – COCA-COLA HBC – COMMISSIONE  EUROPEA – CREDEM – DANONE – DECATHLON – DELOITTE – DUCATI – ENIA – ER.GO – FATER – FERROVIE EMILIA ROMAGNA (FER) – GAZZETTA DI PARMA – GEA Niro Soavi S.p.A – IBM – IKEA – INA – Assitalia – INDESIT COMPANY – KELLOGG’S – KPMG – KRAFT FOODS – L’ORÉAL – LA FELTRINELLI – LAVAZZA – MARCEGAGLIA – MAX MARA – MEDIAWORLD – MEDIOBANCA – MELLIN – MONDADORI – PARMALAT – PHILIPS – PIZZAROTTI – POLTRONA FRAU – PRICEWATERHOUSE COOPERS – PROCTER & GAMBLE – PROMETEIA – PROVINCIA DI PARMA – ROCHE – SOLVAY – STAZIONE SPERIMENTALE PARMA – UNICREDIT.

Sono state settimane molto intense per i ragazzi impegnati nelle varie attività di preparazione a questa giornata. Locandine e manifesti, i video e le presentazioni, la logistica, ecc. Spero sia apprezzato domani e che vada tutto per il verso giusto. 🙂

Per finire vi mostro le immagini del manifesto e delle locandine viste in questi giorni nelle varie Facoltà.

MANIFESTO

Manifesto

Manifesto

LOCANDINA 1

Locandina 1

Locandina 1

LOCANDINA 2

Locandina 2

Locandina 2

 LOCANDINA 3

Locandina 3

Locandina 3

 Ps: Sarò vicino gli stand di Bormioli e Calzedonia! 🙂 A domani!!!!